Non ricordi più la password ?
:::::
Insegnamento: Chimica organica A.A. 2010/2011
Docenti: Professore Raffaele Saladino
CFU: 7

Programma
-Programma del Corso di Chimica Organica per Scienze Biologiche e Biotecnologie

Modulo A LA STRUTTURA
Alcani e cicloalcani. Introduzione. Struttura. Ibridazione sp3. Nomenclatura. Proprietà fisiche. Isomeria di struttura. Analisi conformazionale (etano, cicloesano). Stabilità dei cicloalcani. Derivati del cicloesano.
Alcheni. Introduzione. Struttura. Ibridazione sp2. Nomenclatura. Proprietà fisiche. Stabilità. Sistema di nomenclatura (E)-(Z) per gli alcheni. Cicloalcheni.Funzione biologica.

Alchini. Introduzione. Struttura. Ibridazione sp. Nomenclatura. Proprietà fisiche.

Gruppi funzionali e classi di composti organici. Alogenuri alchilici. Alcoli. Eteri. Ammine. Aldeidi e chetoni. Acidi carbossilici. Esteri ed ammidi. Introduzione. Struttura. Nomenclatura. Proprietà fisiche.

Stereochimica. Introduzione. Chiralità del carbonio. Enantiomeri e molecole chirali. Nomenclatura (R) (S). Attività ottica. Diastereoisomeri. Molecole chirali senza carboni chirali.

Composti aromatici. Introduzione. Benzene. Struttura e stabilità. Regola di Huckel. Altri composti aromatici. Nomenclatura dei derivati del benzene. Fenomeni di induzione e di risonanza. Composti aromatici eterociclici.

Carboidrati. Classificazione. Monosaccaridi. Mutarotazione e formazione dei glucosidi. Configurazione D o L. Disaccaridi. Polisaccaridi.

Proteine. Struttura degli amminoacidi. Nomenclatura. Legame peptidico. Oligopeptidi.

Acidi nucleici. Basi nucleiche puriniche e pirimidiniche. Nucleosidi. Nucleotidi. Oligonucleotidi.

Lipidi.

Modulo B. LA REATTIVITà

Reazioni di alcani e cicloalcani. Clorurazione del metano. Radicali liberi. Stabilità e struttura. Termodinamica e cinetica.

Reazioni ioniche di sostituzione ed eliminazione. Formazione di carbocationi. Stabilità e struttura. Reazione SN2. Reazione SN1. Meccanismi ed andamenti stereochimici.Effetti del solvente e del gruppo uscente.
Reazioni di eliminazione. Reazione E1. Reazione E2. Competizione tra sostituzione ed el
Risultati di apprendimento
Lo scopo principale del corso consiste nel fornire le informazioni necessarie affinchè le proprietà biologiche e funzionali delle molecole organiche possano derivare in modo logico dalla loro struttura, e quindi, in ultima analisi, dalle proprietà dei singoli atomi e gruppi funzionali costituenti. In particolare, si cercherà di evidenziare come la struttura delle molecole abbia un ruolo fondamentale non solo nella funzionalità cellulare,ma anche nella loro reattività. Lo studente verrà incoraggiato, ad utilizzare le nozioni acquisite per prevedere le proprietà biologiche delle

Propedeuticità obbligatorie
Propedeuticità consigliate
-Chimica generale ed inorganica
Testi di riferimento
a) Introduzione alla Chimica Organica; William Brown Editore EdiSES o Zanichelli.
b) Chimica Organica; N.L. Allinger, M.P. Cava ed altri Editore Zanichelli
c)John McMurry. Chimica Organica-Piccin
Modalità di esame
Esame Orale
Commissione di Esame
Informazioni didattiche
Frequenza:Frequenza facoltativa
Modalità didattica:Lezioni frontali   
Organizzazione della didattica :
  • Lezioni: 56 Ore
  • Esercitazione: 16 Ore
  • Laboratorio: 16 Ore

Orario Lezioni:

Inizio e fine lezioni:
- Viterbo;
Orari di ricevimento
Statistiche dei voti
A: 0% (voti 30 e Lode)
B: 0% (voti 28-30)
C: 0% (voti 26-27)
D: 0% (voti 21-25)
E: 0% (voti 18-20)

Clicca per stampare l'intera scheda dell'insegnamento

Docenti
Prossimi Esami
Questa Materia è presente nei seguenti curricula
Agrario (II anno)
Industriale (II anno)
ex facoltà di Agraria - Università degli studi della Tuscia (Viterbo)