Non ricordi più la password ?
:::::
Insegnamento: Diritto internazionale A.A. 2010/2011
Docenti: Professore Maria Pia Ragionieri
CFU: 6

Programma
MODULO DI DIRITTO
La parte relativa al diritto internazionale delle biotecnologie sarà articolato in una Parte Generale e in una Parte Speciale.
Nella parte generale saranno trattati:
- le nozioni fondamentali del diritto;
- le fonti del Diritto e le caratteristiche;
- il sorgere dell'Europa Comunitaria;
- i Trattati istitutivi (Il Trattato CEE, l'Atto Unico Europeo, il Trattato di Maastricht, il Trattato di Amsterdam, il Trattato di Nizza ed il Trattato di Lisbona);
- la struttura dell'Unione europea e le istituzioni (Parlamento europeo, Commissione, Consiglio dell'UE, Consiglio europeo, la Corte di Giustizia, Comitato Economico e Sociale, Comitato delle Regioni, Banca Centrale Europea, Banca Europea degli Investimenti);
- le fonti del diritto comunitario e le fonti del diritto interno (atti comunitari e diritto derivato);
- il rapporto fra l'ordinamento interno e l'ordinamento comunitario e la risoluzione dei conflitti;
- la dimensione della competenza comunitaria (le politiche comunitarie).
Nella parte speciale saranno trattati :
- il quadro internazionale ed il modello europeo della disciplina delle biotecnologie;
- la protezione dei diritti di proprietà intellettuale e la brevettabilità delle invenzioni biotecnologiche (il sistema brevettuale in Europa e le differenze con il sistema brevettuale statunitense e canadese);
- evoluzione normativa sulle biotecnologie nel sistema comunitario:
o la fase della reazione: le direttive 90/219 e 90/220
o la fase della definizione delle categorie di fondo: i regolamenti del 1997
o la direttiva 2001/18 e la prima organizzazione del quadro giuridico comunitario
o i regolamenti 1829 e 1830 del 2003
- il sistema statunitense di regolamentazione delle biotecnologie
- il quadro del diritto internazionale e le norme della WTO
- ogm, ambiente, agricoltura e sicurezza alimentare;
- l'agricoltura biologica e le problematiche con il biotech;
- la coesistenza (concetto, problematiche, confronto fra modelli).
Risultati di apprendimento
MODULO DI DIRITTO
Scopo del corso è fornire agli studenti le nozioni di base (definizioni e potenzialità delle biotecnologie) e la conoscenza degli aspetti più rilevanti della legislazione di settore, sia a livello comunitario che internazionale, ed approfondire profili fondamentali per la comprensione delle diverse implicazioni sociali, economiche, etiche ed ambientali del diritto delle biotecnologie



Propedeuticità obbligatorie
Propedeuticità consigliate
Testi di riferimento
MODULO DI DIRITTO
Valletta, La disciplina delle biotecnologie agroalimentari, Giuffrè, 2005
Le letture integrative saranno indicate durante le lezioni.
Modalità di esame
Esame Orale
Commissione di Esame
Informazioni didattiche
Frequenza:Frequenza facoltativa
Modalità didattica:Lezioni frontali   
Organizzazione della didattica :
  • Lezioni: 40 Ore

Orario Lezioni:

Inizio e fine lezioni:
Edificio: FACOLTA' DI SCIENZE MMFFNN - VITERBO; - Viterbo;
Orari di ricevimento
Statistiche dei voti
A: 5% (voti 30 e Lode)
B: 15% (voti 28-30)
C: 30% (voti 26-27)
D: 30% (voti 21-25)
E: 20% (voti 18-20)

Clicca per stampare l'intera scheda dell'insegnamento

Docenti
Prossimi Esami
Questa Materia è presente nei seguenti curricula
"Agrario" e "Industriale" (I anno)
ex facoltà di Agraria - Università degli studi della Tuscia (Viterbo)