Non ricordi più la password ?
:::::
Insegnamento: Principi di miglioramento genetico A.A. 2010/2011
Docenti: Prof. Ciro De Pace
CFU: 4

Programma
PRINCIPI DI STATISTICA APPLICATA ALLA BIOLOGIA E PRATICA DELLA SELEZIONE
Elementi di statistica applicata alla ricerca biologica. Test statistici
SISTEMI, BARRIERE E CONTROLLO GENETICO DELLA RIPRODUZIONE
Biologia dello sviluppo delle piante e del fiore; Monoicismo e dioicismo: Determinazione genica e cromosomica del sesso nelle piante. Incompatibilità. Maschiosterilità e femminasterilità. Gameti non ridotti. Poliploidizzazione sessuale. Apomissia. BIODIVERSITÀ GENETICA VEGETALE ed ORIGINE ed EVOLUZIONE delle SPECIE COLTIVATE
Vavilov ed i Centri di Origine Geografica delle specie coltivate. Filogenesi delle principali specie coltivate. Meccanismi di domesticazione ed evoluzione delle specie coltivate. Concetto di Gene Pools di Harlan e de Wet. Ruolo delle mutazioni spontanee, allogamia e poliploidizzazione nell'evoluzione delle specie coltivate
EREDITÀ DEI CARATTERI QUANTITATIVI
Varianza ambientale (esperimenti di Johannsen), varianza genetica e sue componenti (esperimenti di Emerson, East e Nilsson-Ehl). Ereditabilità dei caratteri quantitativi (esperimenti di East sulla lunghezza della corolla fiorale in tabacco e regressione F2 vs F3)
INDUZIONE ed ESPRESSIONE di VARIABILITA' GENETICA
Mutagenesi e variabilità somaclonale
TRASFERIMENTO di GENI MEDIANTE IBRIDAZIONE INTERSPECIFICA
TRASFERIMENTO di GENI MEDIANTE REINCROCIO
TRASFERIMENTO di GENI MEDIANTE INGEGNERIA GENETICA
Piante geneticamente modificate (PGM): metodi di trasformazione genetica
OBIETTIVI del MIGL. GENET. e PRATICA DELLA SELEZIONE
“Farming systems” e MG. Agricoltura sostenibile, multifunzionalità, bioenergia. Selezione per caratteri qualitativi, quantitativi e MAS
MIGLIORAMENTO GENETICO DELLE SPECIE PREVALENTEMENTE AUTOGAME
Concetto di ideotipo. Metodi per linea pura, pedigree, popolazione riunita, SSD, diaploidi. Varietà monolinea e multilinee
MIGLIORAMENTO GENETICO DELLE SPECIE PREVALENTEMENTE ALLOGAME
Selezione ricorrente semplice e reciproca. Selezione in inbreeding. Popolazioni migliorate. Varietà ibride e sintetiche
MIGLIORAMENTO GENETICO DELLE SPECIE a MOLTIPLICAZIONE VEGETATIVA
Selezione clonale. Ortet, ramet e varietà clonali.
REGISTRO VARIETALE, SELEZIONE CONSERVATRICE E PRODUZIONE SEMENTIERA
Varietà migliorate e costitutori. Criteri di classificazione delle varietà e loro costituzione genetica. Registri nazionali delle varietà di specie agrarie e ortive e iscrizione di una nuova varietà. Selezione conservatrice. Garanzie sanitarie e genetiche del materiale vivaistico. Produzione e certificazione della semente in Italia. Produzione e commercializzazione di semente biologico. Rilascio di varietà GM e commerciabilità di prodotti GM. Produzione da seme delle varietà da conservazione e di colture tipiche locali. Diritti del costitutore e brevetti nel settore vegetale
Risultati di apprendimento
Acquisizione di una visione inegrata delle funzioni dell’agricoltura moderna, dei sistemi di coltivazione, e dei metodi di analisi genetica e molecolare per la costituzione di nuove varietà per realizzare progressi nella sicurezza e qualità delle produzioni agricole sia per fini alimentari che non-alimentari. Apprendere i principi per la costituzione ed il riconoscimento (a livello genetico-molecolare) di nuove varietà di specie vegetali coltivate ed adeguare il "turnover" varietale alle agrotecniche che favoriscano reddito, salvaguardia dell'ambiente e conservazione della diversità biologica.



Propedeuticità obbligatorie
Propedeuticità consigliate
Conoscenze biologiche, genetiche e agronomiche di base
Testi di riferimento
BARCACCIA G. e M. FALCINELLI (2005)-Genetica e Genomica- Vol. II e vol. III-Liguori Ed., Napoli
G.T. Scarascia Mugnozza (ed.), 1988. Miglioramento genetico vegetale. Patron ed., Bologna.
R. W. Allard, 1999. Principles of Plant Breeding Principles of Plant Breeding. John Wiley & Sons, Inc., New York.
Modalità di esame
Esame Orale,Valutazione della partecipazione alle verifiche in itinere
Commissione di Esame
Prof. De Pace, Prof. Pagnotta (Dr. D. Vittori)
Informazioni didattiche
Frequenza:Frequenza facoltativa
Modalità didattica:Lezioni frontali   
Organizzazione della didattica :
  • Lezioni: 27 Ore
  • Esercitazione: 13 Ore

Orario Lezioni:
Lunedi' 14,30 - 17,00
Inizio e fine lezioni:
Edificio: Blocco Aule; Aula: 21; - Viterbo;
Orari di ricevimento
Statistiche dei voti
A: 9% (voti 30 e Lode)
B: 61% (voti 28-30)
C: 21% (voti 26-27)
D: 9% (voti 21-25)
E: 0% (voti 18-20)

Clicca per stampare l'intera scheda dell'insegnamento

Docenti
Prossimi Esami
20/10/2011 principi di MG Esame Scaduto
21/11/2011 Principi di miglioramento genetico Esame Scaduto
09/01/2012 Principi di miglioramento genetico Esame Scaduto
13/02/2012 Principi di miglioramento genetico Esame Scaduto
Questa Materia è presente nei seguenti curricula
ex facoltà di Agraria - Università degli studi della Tuscia (Viterbo)