Non ricordi più la password ?
:::::
Insegnamento: Pianficazione e gestione ecologica del territorio forestale A.A. 2010/2011
Docenti: Prof. Gianluca Piovesan
CFU: 9

Programma
Introduzione alla pianificazione ecologica del territorio forestale. Le origini dell'ambientalismo occidentale. Casi storici di pianificazione ecologica delle risorse naturali. Ecologia del paesaggio. L'ecologia del disturbo e le implicazioni per la pianificazione ecologica. Agenti di disturbo abiotico e biotico. L'equilibrio della foresta temperata: dinamismo quasi ciclico e stati metastabili. La foresta vetusta. La frammentazione degli ecosistemi forestali: processi naturali e processi indotti dall'uomo. Metodi di analisi del grado di frammentazione di un comprensorio forestale. Tecniche di monitoraggio degli ecosistemi forestali in relazione allo spazio e al tempo. I descrittori dello stato degli ecosistemi forestali; indicatori e indici ambientali. Analisi dello stato di un comprensorio forestale e delle naturali tendenze dinamiche. L’approccio dendroecologico: i principi della dendrocronologia. Campionamento e analisi di laboratorio. Analisi demografica e dinamismo degli ecosistemi forestali: meccanismi di rinnovazione, distribuzione delle età, processi competitivi e successioni. Lo studio dei disturbi negli ecosistemi forestali: la ricostruzione del regime degli incendi e delle infestazioni. La dendroclimatologia: effetti delle variazioni climatiche di media e bassa frequenza e di alta frequenza (funzioni di risposta) sulla crescita degli alberi; gli intervalli caratteristici. Le ricostruzioni climatiche. Biogeografia, bioclimatologia e macroecologia. Lo studio degli isotopi nella dendroecologia.
Il concetto di uso sostenibile delle risorse naturali: inquadramento del problema. Pianificazione dell'uso delle risorse forestali in base ai principi della conservazione della natura e della criticità autorganizzata. Principi di auxologia e auxonomia. Compiti dell’assestamento forestale. Modalità di compartimentazione della foresta. Il rilievo tassatorio. Il concetto di bosco normale in assestamento. Metodi di assestamento e di calcolo della ripresa. Schemi di assestamento forestale. Infrastrutture e gestione sostenibile delle risorse forestali. I sistemi informativi territoriali nella pianificazione forestale. Processi di certificazione ambientale. Il reporting ambientale. I progetti LIFE: illustrazione di casi di studio. La pianificazione nelle aree protette (specifico del curriculum Monitoraggio e conservazione della biodiversità forestale).
Risultati di apprendimento
Insegnamento dei principi ecologici e delle metodologie diagnostiche necessarie per la pianificazione ecologica del territorio forestale. Dominio delle tecniche di monitoraggio degli ecosistemi forestali. Acquisizione delle capacità di pianificare e gestire un uso sostenibile del territorio forestale.




Propedeuticità obbligatorie
Propedeuticità consigliate
Testi di riferimento
Appunti, dispense dalle lezioni, articoli scientifici e rapporti tecnici.
CANTIANI M., 1980. Appunti di assestamento forestale. Università di Firenze, Firenze.
Modalità di esame
Esame Orale
Commissione di Esame
Informazioni didattiche
Frequenza:Frequenza facoltativa
Modalità didattica:Lezioni frontali   
Organizzazione della didattica :
  • Lezioni: 55 Ore
  • Esercitazione: 15 Ore
  • Laboratorio: 5 Ore

Orario Lezioni:

Inizio e fine lezioni:28/02/2011-03/06/2011
- Viterbo;
Orari di ricevimento
Statistiche dei voti
A: 12% (voti 30 e Lode)
B: 42% (voti 28-30)
C: 46% (voti 26-27)
D: 0% (voti 21-25)
E: 0% (voti 18-20)

Clicca per stampare l'intera scheda dell'insegnamento

Docenti
Prossimi Esami
Questa Materia è presente nei seguenti curricula
Difesa del Suolo e Progettazioni Forestali
ex facoltà di Agraria - Università degli studi della Tuscia (Viterbo)